Un doppio pacchetto di innovazioni

Plasmatreat e Heidelberg insieme a INPRINT 2018, Milano -
Benvenuti al nostro stand!

Il plasma esce dal jet rotativo alla velocità di 2.700 giri/min e raggiunge la superficie sferica del pallone da calcio in plastica. Nel giro di pochi secondi il trattamento assicura un’eccellente adesione della decorazione personalizzata applicata in contemporanea dalla stampante a getto d’inchiostro UV. (Immagine: Heidelberger Druckmaschinen AG)

Alla fiera INPRINT di Milano, Plasmatreat e Heidelberger Druckmaschinen AG (Heidelberg, www.heidelberg.com) si presenteranno per la prima volta insieme nel medesimo stand nella veste di partner tecnologici. Il motivo alla base di questa partecipazione in comune sono le stampanti digitali a getto d'inchiostro UV OMNIFIRE 250 e OMNIFIRE 1000 equipaggiate con la tecnologia Openair-Plasma®. Con queste stampanti è possibile applicare rapidamente finiture e decorazioni personalizzate su oggetti di qualsiasi forma. La tecnologia dei plasma jet rotativi Plasmatreat assicura un'adesione ottimale degli inchiostri da stampa su oggetti di geometria complessa grazie all'efficienza del trattamento al plasma a pressione atmosferica.

Finora, oggetti rotondi come sfere e palle potevano venire decorati solamente mediante la stampa serigrafica o l'applicazione di film laminati. I visitatori allo stand potranno osservare come oggi sia possibile farlo anche con la stampa digitale grazie a un oggetto in esposizione: un pallone da calcio trattato al plasma e personalizzato su di una stampante digitale a getto d'inchiostro UV. "Il plasma esce dal jet rotativo alla velocità di 2.700 giri/min e raggiunge la superficie da trattare. Nel giro di pochi secondi viene effettuata non solo la pulizia profonda ma anche la contemporanea attivazione del substrato a livello molecolare. In questo modo si ottiene un miglioramento significativo della reticolazione dell'inchiostro sul materiale e quindi dell'adesione a lungo termine, anche nelle condizioni d'uso più difficili", afferma Bas Buser, Market Manager Printing di Plasmatreat, commentando gli effetti del trattamento al plasma.

Un pallone di carattere. Il processo di personalizzazione nella Omnifire 250 dura solo pochi minuti. (Foto: Heidelberger Druckmaschinen AG)

Oltre alla tecnologia per la stampa digitale, Plasmatreat presenterà le sue più recenti soluzioni destinate ad altri processi di stampa: la cella al plasma PTU1208 è stata specificamente sviluppata per il rivestimento funzionale delle superfici nei processi di stampa in continuo. Il nano-rivestimento con plasma polimerico PlasmaPlus® rappresenta un'alternativa ecologica e di qualità ai processi convenzionali con primer a base di solventi. La stazione, completamente automatizzata e posizionata in linea, è dotata di due coppie di jet rotativi ed esegue il trattamento prima della stampa, mirato in base all'applicazione, di oggetti piani di piccole dimensioni come ad esempio i display in vetro.

Infine, Plasmatreat presenterà, con una dimostrazione dal vivo, il nuovo sistema di trattamento al plasma PFW70 in configurazione lineare, in grado di eseguire trattamenti ad alta velocità prima della stampa su materiali con una larghezza massima di 70 mm. Plasmatreat dimostrerà gli effetti del plasma su di un contenitore in polipropilene (PP) dalla forma arrotondata. Le materie plastiche come il PP richiedono necessariamente l'attivazione preliminare delle superfici dal momento che la bassa energia superficiale che li caratterizza ostacola l'adesione. Il trattamento al plasma incrementa significativamente l'energia superficiale in modo tale da garantire una bagnabilità omogenea della superficie, una caratteristica necessaria per assicurare proprietà di adesione eccellenti nella successiva fase della stampa.

 

INPRINT 2018, Milano
20-22 novembre 2018
Stand 650

Saremo lieti della Vostra visita!

www.inprintitaly.com

Contatti

Siamo lì per te

Attendiamo con interesse di ricevere le vostre richieste. Saremo lieti di supportarvi in caso di domande o suggerimenti. Di seguito trovate il nominativo della persona da contattare oppure l’apposito modulo di contatto.