Nanotecnologia: disperdibilità delle nanoparticelle nei sistemi biologici – nanoparticelle non agglomerate

La comprensione del comportamento delle nanoparticelle nei sistemi biologici apre la via a nuove cure mediche.

Tanto l’interazione specifica tra nanoparticelle e cellule (interfaccia reattiva) quanto la disperdibilità delle nanoparticelle nei liquidi dipendono in forte misura dalle caratteristiche superficiali.

Plasmatreat ha sviluppato appositi reattori al plasma in grado di veicolare continuamente le particelle per il pretrattamento al plasma delle nanoparticelle. Evitare l’agglomerazione delle nanoparticelle (nanopolvere) è stato uno dei problemi più complessi da risolvere.

Applicando il principio della corrente di Foucault è possibile immettere in modo molto uniforme le nanoparticelle nel plasma, garantendo in tal modo un processo continuo riproducibile.

/Chemie-Biochemie, , , , , , ,

Cosa dice la stampa su questo tema

La natura a modello:
il plasma per il trattamento dei pannelli leggeri

IST 1(3)/2018
Apri documento

Plastica e metallo: una coppia inseparabile
Tecnologie innovative per lo stampaggio a iniezione di strutture leggere ibride

Kunststoffe international (12/2017)
Apri documento

“Trattamento senza potenziale delle superfici”
Il plasma AP assicura l’incollaggio sostenibile delle lampade LED

DICHT! (Nr.4[12]/ 2017)
Apri documento

Contatti

Siamo lì per te

Attendiamo con interesse di ricevere le vostre richieste. Saremo lieti di supportarvi in caso di domande o suggerimenti. Di seguito trovate il nominativo della persona da contattare oppure l’apposito modulo di contatto.