Thema: condizioni commerciali general (CCG)

Condizioni commerciali generali (CCG)

Condizioni commerciali generali

CCG in formato PDF

Terms of Business - PDF (inglese)


Art. 1 Disposizioni generali

1. Tutte le nostre forniture, prestazioni e offerte sono subordinate, anche laddove non espressamente specificato in sede contrattuale, unicamente alle presenti condizioni, valide per qualsiasi trattativa d'affari futura. Le nostre CCG entrano in vigore automaticamente al momento dell'acquisto dei nostri prodotti.
2. Eventuali richieste da parte del committente sono applicabili solo previa conferma scritta da parte nostra.

Art. 2 Offerte

1. I nostri dipendenti non sono autorizzati a riconoscere accordi accessori o a fornire garanzie che esulino da quanto specificato per iscritto in sede contrattuale.
2. Eventuali accordi accessori hanno validità solo se confermati per iscritto.
3. Le informazioni sui tempi di consegna sono puramente indicative e non vincolanti laddove non diversamente specificato.
4. I disegni, la lista dei componenti, i modelli, gli schemi elettrici e i software, se non concordato in altro modo o se fatturati, rimangono di nostra proprietà e sono accessibili a soggetti terzi solo previa autorizzazione da parte nostrae.

Art. 3 Prezzi

1. I nostri prezzi sono da intendersi come prezzi di fabbrica non comprensivi d’installazione, montaggio e imballaggio. A tutti i prezzi deve essere aggiunta l’IVA applicabile ai sensi della normativa in vigore alla data indicata in fattura. Le spese per eventuali assicurazioni di trasporto o simili, se non diversamente concordato, sono a carico del committente. In caso di forniture parziali è possibile specificare ogni consegna separatamente in sede di fatturazione.
2. Qualora non fosse stato concordato alcun prezzo alla stipula del contratto, si applicherà quello in vigore alla data della consegna.
3. Per visualizzare le condizioni riguardanti i sistemi al plasma Openair® in locazione cliccare qui.


Art. 4 Condizioni di pagamento

1. I pagamenti sono da corrispondersi franco ufficio pagamento.
2. Se non diversamente specificato nella conferma d’ordine o, in alternativa, nella fattura, il prezzo d'acquisto deve essere corrisposto al netto (senza detrazioni).
3. La mancata osservanza delle condizioni di pagamento, eventuali ritardi o circostanze inficianti la solvibilità creditizia del committente, hanno come conseguenza il pagamento immediato dei crediti.
4. Eventuali diritti di compensazione del committente sono applicabili esclusivamente laddove le contropretese di quest’ultimo risultino esecutive ai termini di legge, non contestabili e da noi riconosciute.
5. Al committente è consentito il l diritto di trattenuta nel caso in cui la contropretesa faccia riferimento alla medesima relazione contrattuale.
6. Non siamo tenuti ad accettare cambiali e assegni. Gli accrediti sono, in tal senso, validi sempre ed esclusivamente con riserva d’incasso (pro solvendo, non pro soluto) ed effettuati con la data di valuta del giorno di ricezione del rispettivo controvalore.


Art. 5 Tempi di consegna e impedimenti

1. Il termine di consegna va calcolato a decorrere dalla data d’invio della conferma d’ordine, in ogni caso non prima del rilascio da parte del committente dei documenti, delle autorizzazioni, delle approvazioni e della lista dei componenti necessari, così come non prima della ricezione dell’acconto concordato e del chiarimento di tutte le domande di natura tecnica. Particolari esigenze sulla conformità dei macchinari, devono essere specificate al momento dell'ordine. Eventuali indicazioni successive possono comportare ritardi nella fornitura oltre che un aumento dei costi a suo carico.
2. Il termine di consegna è da considerarsi rispettato nel caso in cui, alla sua scadenza, l’oggetto della consegna abbia lasciato lo stabilimento o la spedizione sia pronta per l’invio.
3. In caso d’impedimenti imprevisti, quali cause di forza maggiore (ad esempio guerre o catastrofi naturali), ritardi nella fornitura di materie prime essenziali, ecc., a noi non imputabili e che non sia possibile evitare, nonostante la meticolosità operativa, sia che l’imprevisto riguardi noi, sia uno dei subfornitori, siamo autorizzati a recedere, in parte o del tutto, dal contratto o a posticipare il termine di consegna per un periodo pari alla durata dell’impedimento. Il medesimo diritto ci spetta anche in caso di scioperi o serrate che interessino noi o i nostri subfornitori. Avremo cura di comunicare tempestivamente al committente il verificarsi di simili circostanze.

Art. 6 Trasferimento del rischio

1. In caso di consegna franco stabilimento il committente si assume la piena responsabilità; la consegna avviene, infatti, senza installazione o montaggio appena la merce è pronta per la spedizione o prelevata. L’imballaggio è realizzato con la massima cura e la spedizione avviene nelle migliori condizioni a nostra disposizione. Se il committente lo desidera, è possibile assicurare la spedizione a sue spese contro danni da rottura, trasporto o incendio.
2. Al committente è fatto obbligo di accettare la merce anche nel caso presenti difetti di secondaria importanza. Eventuali reclami rimangono invariati. Sono ammesse consegne parziali, se ragionevoli per il committente.

Art. 7 Installazione e montaggio

Per ogni tipo d’installazione e montaggio si applica quanto segue, se non concordato in altro modo e per iscritto:
a) il committente deve provvedere tempestivamente e a proprie spese a:
1. fornire squadre di personale ausiliario quali manovali e, ove necessario, elettricisti, meccanici e altra manodopera specializzata dotata di tutti gli strumenti necessari ed in numero sufficiente;
2. eseguire tutti i lavori secondari necessari che non rientrano nel nostro settore;
3. mettere a disposizione abbigliamento e dispositivi antinfortunistici fondamentali, idonei al luogo dell'istallazione e non comuni per il settore operativo specifico.
b) tutti i componenti essenziali devono essere disponibili in loco prima dell’inizio dell’installazione o del montaggio e i lavori preliminari devono essere terminati in modo da consentire l’immediato inizio delle operazioni all’arrivo dell’installatore o del personale addetto al montaggio; 
c) qualora le operazioni d’installazione, di montaggio o di messa in servizio in loco dovessero subire ritardi per circostanze che non possono esserci attribuite, è fatto obbligo al committente di sostenere, in misura adeguata, le spese per i tempi di attesa e gli eventuali nuovi spostamenti dell’installatore o del personale addetto al montaggio; 
d) è inoltre fatto obbligo al committente di consegnare immediatamente all’installatore o al personale addetto al montaggio un certificato scritto attestante la conclusione dei lavori; 
e) non ci assumiamo alcuna responsabilità per lavori eseguiti dai nostri installatori o dal nostro personale addetto al montaggio e da operatori ausiliari assimilabili, nel caso in cui non siano correlati alle operazioni di consegna, installazione o montaggio, o qualora siano stati predisposti dal committente.
Nel caso accettassimo di eseguire i lavori d’installazione o di montaggio con fatturazione in dettaglio, si applicano le seguenti disposizioni aggiuntive:
1. il committente corrisponde le quote di compensazione concordate in sede di conferimento dell’incarico per il tempo di lavoro con l’aggiunta di straordinari, orari notturni, giorni festivi, lavori eseguiti in condizioni difficili nonché per la progettazione e il monitoraggio.
2. devono essere inoltre corrisposte, separatamente, le seguenti voci:
a) spese di viaggio e costi di trasporto per attrezzatura e bagaglio personale degli operatori; 
b) indennità di trasferta per i giorni di lavoro e per quelli di riposo e festivi.

Art. 8 Riserva di proprietà

1. Il prodotto consegnato rimane di nostra proprietà fino alla completa corresponsione del prezzo concordato, compresi tutti i crediti previsti ai sensi della relazione commerciale e quelli futuri, nonché fino all’incasso di eventuali cambiali e assegni. Qualora i crediti siano depositati in un conto corrente, la riserva di proprietà garantisce il saldo a credito.
2. In caso di pagamento tramite assegno o cambiale di rifinanziamento, la riserva di proprietà decade nel momento in cui non sia più possibile da parte nostra avanzarne il diritto.
3. Al committente è consentita la rivendita del prodotto nell’ambito di una pratica commerciale regolare. Egli ci devolve fin dall'inizio il diritto di rivendita della merce e, in particolare, la richiesta di pagamento nei confronti dei suoi clienti. Se noi accettiamo, il committente ha l'obbligo di informare il suo debitore della cessione. Crediti e nome del debitore devono esserci comunicati.
4. Al committente è consentito riscuotere i crediti derivanti dalla rivendita. In caso di ritardo nel pagamento o qualora sorgessero, sulla base di valutazioni di tipo commerciale, condizioni che dovessero mettere in dubbio la solvibilità creditizia del mandatario, è nostra facoltà procedere alla revoca del diritto di riscossione.
5. L’elaborazione della merce è effettuata, da noi, in qualità di produttore, ai sensi dell’art. 950 del codice civile tedesco. Qualora la merce fosse combinata con altri oggetti che non ci appartengono, ne acquisteremmo la comproprietà calcolata sulla base del valore al netto di entrambe.
6. Non è ammessa la cessione fiduciaria di beni di nostra proprietà. In caso d’intervento di soggetti terzi sulla merce, con particolare riferimento a pignoramenti, il committente dovrà informare del nostro diritto di proprietà ed avvisarci immediatamente, inviando una copia del protocollo di pignoramento.
7. Ci riserviamo il diritto, in caso di condotta non conforme ai termini contrattuali da parte del committente, di recedere dal contratto e di richiedere la restituzione dei beni consegnati.
8. Se il valore realizzabile delle cauzioni concesse supera i nostri crediti di una percentuale superiore al 20%, abbiamol’obbligo, su richiesta del committente, di retrocedere o restituire le cauzioni

Art. 9 Diritti del committente in caso di difetti

1. Con le presenti cediamo al committente i nostri diritti nei confronti dei fornitori esterni delle componenti fondamentali. Il committente ha facoltà di chiamarci in causa come responsabili per eventuali difetti, esclusivamente nel caso in cui abbia in precedenza intentato, senza successo, un’azione legale nei confronti del fornitore esterno. Qualora quest'ultimo avesse la propria sede in uno stato estero, sarà sufficiente una precedente azione, anche in sede non legale, che dovrà esserci comunicata. Il committente deve inoltre, se richiesto, mantenerci aggiornati sugli sviluppi.
2. Il committente deve segnalarci immediatamente e per iscritto la presenza di eventuali difetti.
3. Nel caso venga segnalato un difetto effettivamente presente, ci riserviamo il diritto di provvedere, entro un congruo termine minimo di 14 giorni, alla sua riparazione o alla sostituzione. Se non dovesse avvenire, il committente avrà titolo di recedere dal contratto, laddove l’infrazione dei termini contrattuali non risulti di secondaria importanza. Egli ha altresì titolo, nell’eventualità, a richiedere un risarcimento danni o il riconoscimento di un rimborso spese. Rimane invariato il diritto del committente all’esecuzione in proprio a norma dell’art. 637 del codice civile tedesco. Il diritto all’adempimento successivo deve essere applicato separatamente per ogni difetto. Non viene riconosciuto al mandante alcuna riduzione di prezzo per difetti di entità irrilevante.
4. Se il committente dovesse recedere dal contratto, dovrà restituirci l’oggetto della consegna e corrispondere, indipendentemente da eventuali altri diritti, un compenso congruo per il tempo di utilizzo.
5. Sono esclusi eventuali diritti del committente su spese aggiuntive di trasporto e di lavorazione, nonché per infrastrutture stradali e materiali, in caso di spostamento dell’oggetto, da parte del mandante o di un soggetto terzo, in un luogo diverso da quello della consegna, a meno che tale spostamento non rientri nell’ambito dell’utilizzo dell’oggetto o sia stato  concordato con noi al momento della stipula del contratto.
6. Il termine di scadenza dei diritti del committente in relazione ad eventuali difetti è pari a 12 mesi a meno che la legislazione preveda termini più lunghi ai sensi degli art. 438 par. 1 n. 2, 479 par. 1 e 634a par. 1 n. 2 del codice civile tedesco, per edifici e materiali edili, diritti di regresso e difetti costruttivi.


Art. 10 Limitazioni di responsabilità, risarcimento danni

1. Non siamo responsabili della violazione di obblighi contrattuali di secondaria importanza. 
2. Si esclude ogni nostra responsabilità per danni provocati da eventuali difetti, eccetto se ravvisabili ad una condotta dolosa, a gravi negligenze o alla mancata ottemperanza degli obblighi contrattuali da parte nostra. In tal caso la nostra responsabilitá si limita comunque a danni riconducibili a circostanze prevedibili e non eccezionali.
3. Rimangono invariati i diritti del committente per la responsabilità sul prodotto, per danni fisici e alla salute o per il decesso del committente stesso o dei suoi assistenti.
4. Rimane invariata la riduzione del periodo di prescrizione, art. 9 punto 6, qualora siano a noi imputabili colpe gravi o qualora siano attribuibili alla nostra responsabilità danni fisici e alla salute, nonché il decesso del committente o dei suoi assistenti.
5. L’onere di esclusione o limitazione di responsabilità è a nostro carico.

Art. 11 Commercio internazionale

1. Se il committente ha la propria sede al di fuori del territorio tedesco o la consegna è effettuata da parte nostra in una sua filiale al di fuori della Germania, si applica, in aggiunta alle presenti condizioni di fornitura, il CISG (Convenzione sulla vendita internazionale di beni) dell’11/04/1980. Le questioni di diritto non disciplinate dal CISG sono regolamentate dalla legislazione tedesca.
2. Il CISG viene modificato come segue:
a) ci è fatto obbligo di procedere a forniture sostitutive come da art. 46 CISG esclusivamente nel caso in cui l’oggetto della consegna non risulti conforme ai termini contrattuali; 
b) sono ammesse forniture anticipate in deroga all’art. 52 CISG; 
c) in caso d’interessi riconosciuti ai sensi dell’art. 78 CISG, questi devono essere allineati ai tassi applicabili in Germania, vale a dire l’8 % al di sopra del tasso d’interesse di base a norma dell’art. 247 del codice civile tedesco.

Art. 12  Luogo di adempimento, foro competente e diritto applicabile

1. Il luogo di adempimento per tutti gli obblighi derivanti dalla relazione contrattuale è Bielefeld.
2. Il foro competente per tutte le controversie derivanti dalla relazione contrattuale, laddove il committente risulti essere un commerciante, una persona giuridica ai sensi del diritto pubblico o un ente di diritto pubblico con patrimonio separato, rimane Bielefeld. È tuttavia nostro diritto appellarci al foro competente per la sede del mandante.
3. Si applica esclusivamente il diritto tedesco.

Art. 13 Protezione dei dati

Ci riserviamo il diritto di memorizzare, modificare e inviare informazioni sul cliente. In tal caso, il suddetto riceverà relativa comunicazione ai sensi dell’art. 26 della legge federale tedesca sulla protezione dei dati.

 

Plasmatreat Italia s.r.l.
Vega Parco Scientifico E Tecnologico di Venezia
Centro Direzionale Ubra
Via Pacinotti 4/A
30175 Venezia – Marghera

Tel. +39 041 5314727
Fax +39 041 5327611

Giovanni.Zambon@plasmatreat.de

Micronora 2016
International microtechnology and precision trade fair

27. – 30. settembre 2016
Micropolis / Parc des Expositions
Besancon Cedex, France

Material World Osaka 2016
Highly-functional Material World, Osaka 2016

5. – 7. ottobre 2016
Hall 6, Booth A-S-488
Intex Osaka, Japan

Language